tatuto

È stato istituito ad Orvieto il "Premio giornalistico Luigi Barzini - All' inviato speciale".
Il Premio viene attribuito agli inviati speciali che, nella stammpa e nella radio-televisione, abbiano maggiormente contribuito ad esaltare il potenziale di conoscenza, creatività ed approfondimento dell' informazione, coniugandolo con le nuove possibilità offerte dall' innovazione tecnologica, senza per questo assecondarne le tendenze alla standardizzazione e agli automatismi della routine professionale.
Il Premio ha periodicità annuale ed è promosso dal Comune di Orvieto e dal "Corriere della Sera", in collaborazione con la famiglia Barzini e la Regione Umbria.
Il Premio è coordinato da un Comitato, presieduto dal Sindaco di Orvieto, di cui fanno parte i rappresentanti di tutti gli enti promotori e della famiglia Barzini. Il Comitato organizza le attività del Premio, di cui ha la piena rappresentanza e la responsabilità amministrativa. Il Comitato nomina una struttura operativa composta da: un delegato del Sindaco, un segretario tecnico e due consulenti esterni. Tra tutti i membri viene scelto un coordinatore del Comitato. Il premio ha sede presso il Palazzo Comunale di Orvieto.
Ogni anno il Comitato si riunisce per indicare il numero e la entità dei premi, definire la composizione della Giuria, proporre eventuali modifiche dello Statuto e indicare un programma di attività collaterali di valorizzazione e di supporto.
Il Consiglio Comunale di Orvieto, su proposta del Presidente del Premio, delibera sul numero e l' entità dei Premi, approva il bando, il regolamento e il bilancio.
La Giuria è formata da giornalisti, studiosi della comunicazione di massa e professionisti della produzione audiovisiva. Il numero dei giurati è nove. Ad essi si aggiunge il segretario tecnico del Comitato che coordina il Premio, senza diritto di voto e con funzioni di verbalizzazione e di assistenza.
La Giuria prende in esame i servizi di inviati speciali realizzati nell' anno precedente a quello dell' attribuzione. La votazione prevede una selezione preliminare che, sulla base delle indicazioni di ciascun menmbro della Giuria, individui la "rosa" dei candidati. Successivamente la Giuria passa alla votazione. La votazione è valida se è presente almeno la metà più uno dei membri. Il candidato viene premiato se ottiene i consensi di almeno i due terzi dei presenti.



Torna alla Home Page * I Barzini e Orvieto * Il Patrocinio * Lo Sponsor
Il Programma * La Giuria * Il Vincitore * Le Interviste