Orvieto ai Barzini

Orvieto e i Barzini non vuole essere una commemorazione.
Tanto meno la banale anagrafica constatazione di un atto di nascita o di una residenza.
Lo spazio che lungo la Via del Duomo è stato dedicato a Luigi Barzini e Luigi Barzini Junior, segna nel corpo vivo della città, nel reticolo delle sue strade e delle sue piazze, la memoria forte di un rapporto che viene definitivamente a rinsaldarsi.
Un grande capitolo della storia del giornalismo è cominciato ad Orvieto: ma questa sarebbe solo una mediocre rivendicazione municipalistica, se non significasse anche e soprattutto la coscienza di sentirsi partecipi di una storia che cammina ben oltre il masso della rupe.
La continuità, a volte anche difficile, degli affetti che hanno legato e legano i Barzini e Orvieto testimonia una sintonia culturale che non può ridursi alla semplice nostalgia delle origini.
A quasi un secolo dagli esordi di Luigi Barzini, dura e felicemente si rinnova una "dinastia di giornalisti".
Anche nel nome loro la città di Orvieto si fa forte del proprio passato per progettare il futuro.



Torna alla Home Page